Dott.ssa Roberta Madonna

Chiamami: 340 951 4668

E-mail: roberta@robertamadonna.it

Il punto di vista

dottoressa Roberta MadonnaDott.ssa Roberta Madonna

Specialista in Biochimica Clinica

Ciò di cui ci nutriamo può, certamente, influenzare nel breve e nel lungo periodo il nostro stato di salute ed è ormai provato che non tutti gli alimenti possono essere consumati in maniera indiscriminata, anzi per alcuni di essi vale la regola di farne un uso sporadico o modesto, al fine di eludere spiacevoli conseguenze per l’organismo.
Anche il Dott. Lemme, popolare fautore della “Filosofia Alimentare”, sostiene di impiegare il cibo come se fosse un farmaco…ne deriva allora che, come per tutte le Terapia Farmacologiche, anche per il “Protocollo Lemme”, vanno valutate Controindicazioni ed Effetti Avversi.

È risaputo tra i Professionisti della Nutrizione che una dieta ricca di proteine animali è fortemente associata ad un elevato rischio di patologie cardiovascolari e metaboliche, nonché di malattie epatiche, renali e neoplastiche.
 
Recenti studi clinici hanno evidenziato, ad esempio, che coloro che seguono un’alimentazione con un eccesso di prodotti animali presentano un rischio di oltre il 70% di morte prematura, rispetto a coloro che seguono una dieta povera di proteine animali. Il rischio di morte è associato a disturbi cardiovascolari, diabete, gotta e cancro. La ragione risiede nel significativo apporto di grassi saturi e colesterolo che è tipico degli alimenti di origine animale; forti preoccupazioni destano, poi, specie per quanto concerne le carni rosse, l’apporto di ormoni e fattori di crescita, che potrebbero aumentare il rischio, qualora venissero consumate smisuratamente, di sviluppare anche alcune forme di neoplasie.
 
È ormai certo che solo un corretto stile di vita e l’adozione di una dieta equilibrata, che sia ricca di alimenti vegetali, eccezionale fonte di fibre, vitamine, minerali ed antiossidanti - con particolare riferimento alla frutta fresca, alla verdura ed agli ortaggi di stagione, ai legumi ed ai cereali a chicco intero - rappresentano la premessa fondamentale al godimento di un ottimale stato di salute. Una dieta bilanciata, inoltre, dovrebbe arricchirsi con le opportune quantità di grassi nobili - noti per la loro azione antipertensiva, antiaritmica, antitrombotica?, antidiabetica ed antinfiammatoria - come quelli provenienti dai prodotti ittici, dalla frutta secca e dai semi oleaginosi, nonché da pregiati oli vegetali per il condimento a crudo, quali olio extra vergine d’oliva, olio di lino, sesamo, soia, vinacciolo, mais, girasole, germe di grano, canapa o arachide, purché estratti a freddo.